TFA 2014-15 Argomenti da trattare nel corso

Da aptiva.
Versione delle 19:11, 9 apr 2015, autore: Avallone (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
  • Il pensiero computazionale. Analisi comparata delle iniziative in atto a livello internazionale per la didattica del pensiero computazionale.
  • Analisi di tecniche didattiche:
 -) teatralizzazione
 -) lettura del codice
 -) debugging di codice non proprio
  • Attrattori (fatali?)
 -) scrittura di videogiochi
 -) app per telefoni
 -) making
 -) robot
  • Le principali strutture dati

La struttura dati che viene per prima insegnata è il vettore. La difficoltà principale incontrata dai ragazzi è l'utilizzo degli indici e soprattutto della notazione con le parentesi quadre per accedere al singolo elemento del vettore. L'utilizzo di un ciclo for con a variabile i che viene utilizzata come indice per accedere i singoli elementi del vettore è un concetto che non sempre viene subito afferrato. Dai vettori si passa alle matrici. Una volta aver ben appreso la struttura dati dei vettori, si introduce il concetto di lista concatenata basata sull'utilizzo dei puntatori. In questo caso la difficoltà risiede nell'utilizzo dei puntatori per poter mantenere "concatenata" in maniera corretta la lista.

  • Analisi dei "programmi" (linee guida/indicazioni ministeriali) per scuole di ogni ordine e grado.
  • Analisi dei "capitoli" dell'Informatica: Quali contenuti insegnare e in quale anno di corso (e in quali scuole).

Per quanto riguarda il liceo scientifico indirizzo scienze applicate fondamentalmente nel corso dei cinque anni gli argomenti possono essere così suddivisi:

  1. Primo anno: concetto di algoritmo e rappresentazione attraverso diagrammi di flusso
  2. Secondo anno: implementazione di un algoritmo e utilizzo dei costrutti principali della programmazione strutturata
  3. Terzo anno: linguaggi di markup (HTML) e di scripting (Javascript)
  4. Quarto anno: database modello relazionale
  5. Quinto anno: protocolli di comunicazione (TCP/IP) e principi teorici della computazione
  • In particolare: quali algoritmi si possono (devono?) insegnare in quale anno di corso (e in quali scuole).
  • Lo "scoglio iniziale": insegnamento del concetto di algoritmo, divariabili, di "program counter", di condizione. Analisi di esempi da utilizzare nell'insegnamento (Navigatore GPS, ricette di cucina etc). Diatriba fra diagrammi di flusso e pseudocodifica.
  • Il "secondo passo", aumentare la complessita' dei programmi e degli algoritmi da trattare, aumentare l'autonomia creativa dello studente.
  • I libri di testo (anche elettronici)
  • Ruolo ed organizzazione dei laboratori nell'insegnamento dell'Informatica

Il laboratorio è uno strumento fondamentale per la crescita delle competenze dei ragazzi. Le ore di laboratorio possono essere molto proficue, ma rispetto alla lezione svolta in classe risultano essere molto più dispendiose dal punto di vista del tempo impiegato. In laboratorio cala la soglia di attenzione per cui i ragazzi facilmente si distraggono e tendono a non seguire la lezione. Lo spostamento dalla classe al laboratorio comporta spesso una perdita di tempo di non meno di 10 minuti che 60 minuti incide in maniera significativa. Seguire i ragazzi in laboratorio è molto più difficile che controllarli in classe. Infine capita che i computer messi a disposizione nel laboratorio non sia forniti degli adeguati programmi utili per la lezione.

  • Aspetti giuridici della Conoscenza (licenze)
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti